Talbot in utile ma la guidance è in chiaroscuro

8 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Cobnti in nero e miglioramento della guidance per Talbot. La catena di abbigliamento femminile ha riportato nel secondo trimestre fiscale un utile netto di 941.000 dollari, pari a 1 centesimo ad azione, rispetto ai 24,5 mln (45 cents/azione) guadagnati nello stesso periodo dello scorso anno. I ricavi sono scesi dell’1,3% a 300,7 mln mentre le vendite same store, ovvero nei negozi aperti da almeno un anno, segnano un calo dell’1,4%. Al netto di alcune poste straordinarie i profitti sarebbero stati di 13 cents ad azione. Gli analisti si attendevano utili per 5 cents ad azione e ricavi a 313,7 mln. La società ha poi alzato a 84-92 cents ad azione le stime sull’eps dell’intero esercizio rispetto agli oltre 83 cents della guidance precedente (83 cents il consensus), abbassando contestualmente la view sulle vendite, attese ora in aumento di circa il 2-3% (+3-5% la stima precedente). Per il terzo trimestre l’eps è visto a 22-28 cents, al di sotto delle attese degli analisti.