TABACCO: PHILIP MORRIS CHIEDE RIDUZIONE DANNI

6 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

I legali di Philip Morris (MO – Nyse) hanno chiesto la riduzione del pagamento di $3 miliardi per danni punitivi imposti da un tribunale nel giugno scorso.

La richiesta giunge dopo la decisione del tribunale di Los Angeles, che il 6 giugno aveva imposto un risarcimento di $5,5 milioni per i danni causati dal fumo a un paziente malato di cancro, oltre a $3 miliardi in danni “punitivi”, cioe’ danni superiori a quelli effettivamente arrecati con valore appunto punitivo.

La sentenza e’ la maggior richiesta di risarcimento imposta a una societa’ di tabacco a favore di una singola persona.

I legali di Philip Morris hanno chiesto al giudice Charles W. McCoy di ridurre i danni punitivi a non oltre $25 milioni.

SULL’ARGOMENTO VEDI ALTRI ARTICOLI WALL STREET ITALIA:


PREBORSA: P. MORRIS -4% DOPO SENTENZA NEGATIVA

ARTICOLI RADIOCOR:


Philip Morris: condannata a risarcimento da 3 mld dlr