T-Bond Future, segnali distensivi da Beige Book ma la ripresa zoppica ancora

6 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Le vendite copiose hanno investito questa settimana il mercato obbligazionario statunitense, in coincidenza con il rimbalzo tecnico registrato dai listini azionari che hanno avuto un ruolo di bene rifugio, per tanti investitori incoraggiati da alcuni dati macro positivi. Segnali di miglioramento annunciati anche dalla Federal Reserve nel consueto rapporto mensile Beige Book, anche se il dato deludente sulla disoccupazione, in novembre, lascia riflettere su un’economia che si rileva ancora una volta zoppicante. Il principale Gov’s americano ha archiviato l’ottava scorsa a 124,12 punti che si è rilevato poi il bottom settimanale mettendo a segno una performance settimanale negativa del 3,14%. Per le prossime sedute va posta particolare attenzione all’area di supporto vista a 122,77 con target successivo stimato a 122,09. Resistenza a 126,15.