Swisscom annuncia calo utile per accantonamenti Fastweb

5 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si riduce l’utile della Swisscom nel primo trimestre del 2010, a causa dell’accantonamento per la procedura relativa all’imposta sul valore aggiunto che riguarda Fastweb e pari a 102 milioni di CHF. Il risultato d’esercizio (EBITDA) è sceso dunque del 7,1% a 1,06 miliardi di CHF. Depurato dell’accantonamento, l’EBITDA è aumentato dell’1,8%. La riduzione dell’EBITDA ha comportato un calo dell’utile netto del 22,1% a 377 milioni di CHF. Rettificato dell’accantonamento, l’utile netto si è attestato al livello dell’anno precedente. Il fatturato netto, invece, è progredito dell’1,3% raggiungendo 2,95 miliardi di CHF. Sulla base di valute costanti, l’aumento è stato del 2%. L’affiliata italiana Fastweb ha incrementato la cifra d’affari netta nella valuta locale del 4,1% a 462 milioni di EUR. Soprattutto in seguito alla lieve ripresa congiunturale, il fatturato netto senza Fastweb è salito dell’1,4% a 2,29 miliardi di CHF. Swisscom prevede che per l’esercizio 2010 la situazione finanziaria resterà invariata, a prescindere dall’accantonamento per la procedura relativa all’imposta sul valore aggiunto di cui è oggetto Fastweb.