Svizzera, disoccupazione in calo a febbraio

8 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Diminuisce la disoccupazione in Svizzera a febbraio. Secondo un sondaggio svolto dalla Segreteria di Stato dell’economia SECO, alla fine di febbraio 2010 erano iscritti 172.999 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento (URC), ossia 2.766 in meno rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è diminuito dal 4,5% nel mese di gennaio 2010 al 4,4% nel mese in rassegna. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il numero di disoccupati è aumentato di 40.597 unità (+30,7%). La SECO ha sottolineato inoltre che il numero di giovani disoccupati (15-24 anni) è diminuito di 1.105 unità (-3,7%) arrivando al totale di 28.874, ciò che corrisponde a 6.822 persone in più (+30,9%) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Complessivamente le persone in cerca d’impiego registrate erano 235.667, 650 in meno rispetto al mese precedente e 49.394 (+26,5%) in più rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. Il numero dei posti vacanti annunciati presso gli URC è aumentato di 2’267 raggiungendo 14.795 unità. In dicembre 2009 sono state colpite dal lavoro ridotto 39.646 persone, ovvero 8.984 in meno (-18,5%) rispetto al mese precedente. Il numero delle aziende colpite è diminuito di 451 unità (-13,3%) portandosi a 2.931. Il numero delle ore di lavoro perse è diminuito di 611’319 unità (-24,4%) portandosi a 1.899.218. Nel corrispondente periodo dell’anno precedente (dicembre 2008) erano state registrate 332.441 ore perse, ripartite su 5.791 persone in 315 aziende. Infine secondo i dati provvisori forniti dalle casse di disoccupazione, nel corso del mese di dicembre 2009, 2.555 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell’assicurazione contro la disoccupazione.