Svalutazioni del 75-80% per almeno tre Piigs

15 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Se si vuole arginare il contagio della crisi del debito sovrano europea, c’e’ bisogno di una ristrutturazione del debito di Grecia, Portogallo e Irlanda che implichi svalutazioni del 75-80% per i creditori privati.

A parlare e’ uno degli asset manager maggiori al mondo, secondo cui la Bce, che ha annunciato ieri che “l’Italia ce la puo’ fare da sola”, dovrebbe invece continuare a comprare sempre piu’ bond sul mercato secondario, altrimenti…