SunEdison: il gigante dell’energia solare ha fatto crac

21 Aprile 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Alla fine SunEdison non ce l’ha fatta. Dopo mesi di profonda crisi, il gigante americano dell’energia solare ha dichiarato la bancarotta. La società ha portato i libri alla Corte federale di Manhattan nell’ambito della procedura del Chapter 11 dichiarando 16,1 miliardi di debiti.

Si tratta della maggior bancarotta dell’anno negli Stati Uniti e di una delle maggiori del decennio nel settore non finanziario. Alla base della crisi,  l’aggressiva politica di acquisizioni nel campo del solare e dell’eolico condotta negli ultimi due anni che ha fatto lievitare il debito aziendali. Non solo. La situazione e’ stata aggravata dal crollo dei prezzi dei pannelli fotovoltaici ed energetici in genere.

La societa’ ha dichiarato di poter contare su 300 milioni di finanziamenti per garantire una operatività minima durante la riorganizzazione.

“La nostra decisione di iniziare una ristrutturazione sotto la supervisione di un tribunale – ha spiegato l’amministratore delegato Ahmad Chatila è stato un passo difficile ma necessario per affrontare i nostri problemi immediati di liquidità. L’azienda userà il processo di bancarotta per ridurre il debito e dismettere le attività non essenziali”.

Intanto, il titolo, quotato a Wall Street, è crollato fino a 0,34 dollari per azione dai 5,66 di inizio anno.