STRATEGIA FTSE MIB FUTURES: SPUNTI OPERATIVI PER VENERDI’ 16

16 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia
Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Seduta nervosa per il Ftse Mib future, che ha risentito dei numerosi appuntamenti macro previsti per la giornata e di alcune trimestrali di rilievo pubblicate a mercati aperti: al di là delle oscillazioni intraday molto nervose, non sono però emerse indicazioni di rilievo, dal momento che il derivato ha terminato le contrattazioni attorno alla parità, consolidando di fatto il recupero della seduta precedente. Dopo un’apertura sprint attorno a 24.400 punti e un’iniziale tentativo di allungo, che si è però subito fermato a quota 24.430, il future ha pagato una prima correzione verso 24.200, assestandosi poi attorno a 24.300. A metà giornata, sulla scia delle trimestrali di Goldman Sachs e Citigroup, il derivato ha quindi accelerato di nuovo al ribasso fino a 24.120 punti, ma grazie ai dati macro Usa delle 14:30 è poi tornato verso 24.300, dove ha consolidato fino alla chiusura. Insomma, tanto rumore per nulla: lo scenario di breve non ha subito modifiche di rilievo e il future ha conservato una tendenza strettamente positiva. Appare solo rimandato l’approdo a 24.500. Se puo’ interessarti, in borsa si puo’ guadagnare accedendo alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

Strategia operativa intraday. Per la prossima seduta è possibile aprire una posizione long sul breakout di 24.350 punti, con un target naturale posto proprio a ridosso di 24.500. Negativa solo una discesa sotto 24.100 punti, che potrebbe anticipare una correzione più ampia verso 24.000 prima e 23.800 in un secondo momento.

Copyright © Milano Finanza. All rights reserved