STM VA GIU’ A DISPETTO DI LEHMAN BROTHERS

8 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Stm è in ribasso a Piazza Affari a dispetto del gudizio positivo di Lehman Brothers.

Il titolo insomma si lascia portare da un mercato dove la situazione si è volta e capovolta nel giro di un’ora e mezzo.

La borsa italiana, al pari delle altre in Europa, ha capito l’antifona americana e, lungi dal lasciarsi influenzare dalla brillante chiusura di Wall Street ha iniziato in negativo.

Un tentativo di ripresa c’è pure stato, ma è stato subito fiaccato dalle prospettive indicate dai future sugli indici Usa, tutti in ribasso.

Il comparto tech, che venerdì era salito in modo molto sensibile, oggi è venduto.

Il nostro tititolo tecnologico per eccellenza, Stm, sta seguendo la stessa strada.

Mezz’ora dopo l’avvio ha avuto un picco che l’ha portato a toccare un massimo di €25,55; poi, la discesa. Secondo alcuni analisti il titolo ha ancora qualche margine di crescita.

Gli analisti di Lehman Brothers hanno ibfatti confermato il giudizio “Buy”, cioè comprare, e il target price a €25.

Gli analisti attendono per il secondo trimestre 2002 una crescita dell’utile netto del gruppo del 2,5% a $33,4 milioni contro la perdita di $162,8 milioni del secondo trimestre 2001.

L’Eps (earning per share, cioè utile per azione) atteso per il 2002 è stabile a $0,59.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana