Steve Jobs sta morendo. Gli resterebbero sei settimane di vita

17 Febbraio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Steve Jobs, l’uomo-icona che ha rivoluzionato il mondo dei prodotti elettronici con la creazione dell’iPod, sta morendo. E’ quanto sospetta la stampa americana, dopo la pubblicazione delle foto scattate da National Enquirer: foto che mostrano un uomo scheletrico, ombra di se stesso.

Secondo le ultime indiscrezioni, sebbene assente dai quartieri generali della Apple, Jobs starebbe ancora lavorando nel campus dell’azienda. Ma il suo stato di salute preoccupa tutto il mondo, e le foto sono più che eloquenti. Scattate lo scorso 8 febbraio, le immagini mostrano il numero uno di Apple lasciare lo Stanford Cancer Center.

Il National Enquirer ha mostrato le foto al dottor Samuel Jacobson, che si occupa di casi medici critici e che ha commentato le immagini affermando che Jobs è “vicino allo stato terminale” e che avrebbe “sei settimane di vita”.
Simile l’opinione di Gabe Mirkin, medico con 40 anni di esperienza: “E’ allo stadio terminale. Quanto si vede è un deterioramento muscolare estremo dovuto alla privazione di calorie, causata molto probabilmente dal cancro”. 55 anni, Jobs è malato di cancro al pancreas.

La battaglia di Jobs contro il cancro è iniziata nel 2004; nel 2009 l’ad di Apple si è recato in Svizzera per sottoporsi a un raro trattamento di radiologia. Ancora prima, secondo il Wall Street Journal, Jobs si era sottoposto a un trapianto di fegato.

Nell’annunciare la necessità di lasciare ancora l’azienda per motivi di salute – la terza volta in sette anni – Jobs ha scritto una email ai suoi dipendenti, spiegando che “il cda mi ha accordato un periodo di assenza per motivi di salute, in modo che io possa concentrarmi su di essa”. Ma ha anche precisato: “Continuerò a essere ceo e prenderò parte alle decisioni strategiche più importanti che riguardano la società”.

E’ importante però precisare che, mentre continuano a circolare notizie sul triste destino di Jobs, altre agenzie di stampa affermano che proprio oggi il presidente Barack Obama incontrerà Steve Jobs e altri guru dell’hi-tech in California. Queste informazioni -come scrive l’Economic Times – sembrano contraddire l’assunto del National Enquirer, secondo cui Jobs sarebbe davvero in punto di morte.