STATISTICHE ALLARMANTI SU ANALISTI WALL STREET

13 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Gli investitori devono essere molto cauti prima di seguire le raccomandazioni degli analisti.

Secondo Wall Street Journal, durante un periodo di quattro anni gli investitori hanno perso in media il 53,34% seguendo i consigli degli analisti di societa’ che hanno guidato l’offerta iniziale di un particolare titolo.

Gli investitori che invece hanno seguito le raccomandazioni di analisti le cui societa’ non avevano rapporti di sottoscrizione con le aziende seguite, hanno perso solo il 4,24%.

Una differenza notevole, ma sostanzialmente entrambi i risultati sono deludenti.

“La qualita’ totale della ricerca degli analisti non e’ buona”, ha commentato David Klaskin, gestore della banca d’investimento Oak Ridge Investments.

Secondo Chuck Hill, direttore delle ricerche di First Call (societa’ di ricerca), queste cifre potrebbero non essere accurate, poiche’ basate sui movimenti dei titoli a partire dall’emissione della raccomandazione – escludendo, quindi, i movimenti delle IPO nel giorno dell’immatricolazione.

Hill, pero’ sottolinea che e’ risaputo che le raccomandazioni degli analisti sono ”gonfiate” ed e’ per questo che gli investitori istituzionali si affidano spesso ai propri analisti per la ricerca sulle societa’.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


SPECIALE: BUFERA SUGLI ANALISTI FINANZIARI