SPESE AL CONSUMO +0.2%, REDDITO PERSONALE +0.0%

28 Agosto 2009, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di luglio le spese al consumo negli Stati Uniti hanno registrato una variazione positiva dello 0.2%, mentre il reddito personale e’ rimasto invariato, peggio del previsto. Cio’ conferma che i consumatori americani sono tornati a spendere, ma con molta cautela e che ci vorra’ ancora del tempo prima di assistere ad una ripresa dell’economia.

Lo ha comunicato il Dipartimento del Commercio Usa.

Le spese sono risultate in perfetta sintonia con le stime degli analisti, mentre il reddito e’ stato leggermente inferiore al previsto. In quest’ultimo caso gli economisti si attendevano infatti un rialzo dello 0.1%.

Gli americani hanno approfittato del programma di incentivi “cash- for-clunkers” per comprare nuove auto in luglio, tuttavia gli analisti dubitano che i consumi saranno sufficienti a portare il Paese fuori dalla recessione.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

L’indice “core” PCE (Personal Consumption Expenditures) e’ risultato in rialzo dello 0.1%, portando il tasso annuale all’1.4%, in linea con le stime, e sotto il range di “tolleranza” fissato dalla Fed. Il deflatore della spesa per consumi personali e’ invece calato dello 0.8%, rispetto alle stime per un calo dello 0.9%.