SPARATORIA: GLI INCIDENTI DEL PASSATO /2

7 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il sistema di sicurezza a protezione della Casa Bianca e’ stato rafforzato negli ultimi anni. Il cambiamento piu’ significativo e’ stata la chiusura della sezione della Pennsylvania Avenue, che passava proprio di fronte alla Casa presidenziale degli Stati Uniti.

L’incidente di oggi e’ accaduto nel lato opposto della Casa Bianca, quelo che si affaccia sul Washington Monument.

Nel maggio del 1995 gli uomini dei Servizi Segreti spararono ad un uomo che cercava di scavalcare la recinzione della Casa Bianca. In quell’occasione l’uomo aveva chiesto di vedere il Presidente Clinton.

Nove mesi piu’ tardi un uomo e’ morto schiantandosi con il suo piccolo aereo da turismo sul prato sud della Casa Bianca. Un mese dopo un altro soggeto sparo’ con un fucile mitragliatore contro la facciata della residenza presidenziale.

Nell’estate del 1999, un uomo armato diede vita ad una sparatoria
circa due chilometri a sud della Casa Bianca, uccidendo due poliziotti. Il soggetto, identificato poi come Russell Weston, non e’ stato processato per il duplice omicio, essendogli stato riconosciuto lo stato di infermita’ mentale, ed e’ tuttora detenuto in un ospedale psichiatrico.

Nel marzo 1981 un uomo sparo’ contro il Presidente Ronald Reagan, il Segretario Stampa James Brady e un poliziotto davanti all’ingresso di un albergo di Washington, che Reagan stava lasciando per salire in macchina.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Sparatoria Casa Bianca: speciale Wall Street Italia