Sparatoria a Palazzo Chigi, 16 anni all’attentatore

21 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Luigi Preiti, l’uomo che nell’aprile del 2013 ferì due carabinieri e un passante a colpi di pistola davanti a Palazzo Chigi, è stato condannato oggi a 16 anni di carcere dal Tribunale di Roma.

Al termine del processo con rito abbreviato l’uomo, un disoccupato 50enne di origine calabrese, è stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio plurimo, ricettazione e porto abusivo di arma. Il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a 18 anni.

Dopo l’arresto, Preiti aveva confessato di aver sparato con l’obiettivo di colpire i politici, mentre al Quirinale era in corso il giuramento del governo di larghe intese guidato da Enrico Letta, del Pd.

I colpi sparati dall’attentatore avevano ferito in modo grave un brigadiere dei carabinieri 50enne, Giuseppe Giangrande, colpito alla colonna vertebrale.

(Reuters-RaiNews24)