Spagna, riforma lavoro bocciata dalla banca centrale

22 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La riforma del lavoro annunciata dalla Spagna incassa una bocciatura da parte della banca centrale. E’ quanto si apprende dai media spagnoli, che riportano un intervento del Governatore del Banco de Espana, Miguel Angel Fernandez Ordonez, dinanzi al una Commissione parlamentare. Ordonez ha giudicato insufficiente la riforma annunciata la scorsa settimana dal Governo ed ha anche posto l’accento sull’obiettivo di ridurre il deficit eccessivo della Spagna, mantenendo fermo il target al 6% nel 2011. Quanto al settore finanziario, Ordonez ha invocato una riforma della legge sulle Casse di risparmio.