Spagna, quasi tutto pronto per integrazione tra alcune “cajas”

14 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Ancora un importante passo nel cammino di integrazione tra alcune casse di risparmio spagnole. I rispettivi CdA di Caja Madrid, Bancaja, Caja Rioja, Caja Avila, Caja Segovia, La Caja Insular de Ahorros de Canarias y Caixa Laietana hanno approvato la propria integrazione nel Sistema Institucional de Protección (SIP). Non si tratta di una vera e propria fusione, visto che ciascuna banca manterrà brand, bilancio e struttura legale. Gli istituti confluiranno in una nuova entità a partecipazione, la SIP, che avrà attività per 340 mld di euro e si proporrà come la prima cassa di risparmio in Spagna, diventando inoltre la prima banca commerciale e delle imprese per volume di negoziazioni. Occorre ora il via libera dalla Banca Centrale spagnola, dopodichè verranno richiesti ufficialmente dal FROB (Fondo de Reestructuración Ordenada Bancaria) i 4,7 mld necessari per avviare l’alleanza strategica in questione.