SORIN GROUP PRESENTA RISULTATI IN FORTE PROGRESSO PER IL SECONDO TRIMESTRE 2009 E RIVEDE AL RIA

30 Luglio 2009, di Redazione Wall Street Italia

Risultati del Secondo Trimestre 2009: Ricavi consolidati pari a € 181,5 milioni, in crescita del 9,8% (4,9% a tassi di cambio costanti) rispetto al secondo trimestre 2008; EBITDA pari a € 25,9 milioni (14,3% dei ricavi), in crescita del 25,4% rispetto al secondo trimestre 2008; Utile netto pari a € 11,1 milioni (6,1% dei ricavi). Risultati del Primo Semestre 2009: Ricavi consolidati pari a € 350,0 milioni, in crescita del 10,4% (5,7% a tassi di cambio costanti) rispetto al primo semestre 2008; EBITDA pari a € 48,5 milioni (13,8% dei ricavi), in crescita del 27,6% rispetto al primo semestre 2008; Utile netto a € 13,9 milioni (4,0% dei ricavi). Indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2009 in riduzione a € 209,8 milioni rispetto ai € 238,6 milioni del 31 marzo 2009 (€ 270,3 milioni al 30 giugno 2008). Riviste al rialzo le previsioni per l’esercizio 2009: Ricavi in crescita del 3-4%*, EBITDA al 13,5-14,0% del fatturato, Utile netto a € 14-18 milioni e Indebitamento netto a non oltre € 205 milioni. Nel terzo trimestre 2009 i ricavi sono attesi in crescita del 3-4%*. Nonostante la debole stagionalità, l’EBITDA è atteso all’11,5%-12,0% del fatturato, il risultato netto è previsto positivo e l’indebitamento netto è atteso a € 220 milioni. * * * In linea con quanto richiesto dallo IFRS 5, i risultati economici del primo semestre 2008 sono stati rideterminati per assicurare la comparabilità dei dati a seguito della cessione, avvenuta nel corso del 2008, delle Business Unit Vascular Therapy e Renal Care. Il Consiglio di Amministrazione di Sorin S.p.A. (MIL:SRN), riunitosi in data odierna sotto la Presidenza di Rosario Bifulco, ha approvato i risultati del Primo Semestre 2009. “Nel secondo trimestre abbiamo nuovamente superato i nostri target di breve periodo, con risultati che certificano la validità del nostro modello di business, basato su un rigoroso controllo dei costi e una sempre maggiore attenzione alla ricerca e all’innovazione”, ha affermato l’Amministratore Delegato André-Michel Ballester. Risultati consolidati per il Secondo Trimestre 2009 Nel Secondo Trimestre 2009 Sorin Group ha registrato Ricavi pari a € 181,5 milioni, in crescita del 9,8% (4,9% a parità di tassi di cambio) rispetto a € 165,2 milioni del secondo trimestre del 2008. I principali fattori che hanno trainato la crescita di Sorin Group sono stati l’espansione sul mercato giapponese e nordamericano, nonché la buona performance della business unit CRM. La Business Unit Cardiopulmonary (macchine cuore-polmone, sistemi per la circolazione extracorporea e autotrasfusione) ha registrato ricavi pari a € 81,1 milioni, in crescita dello 0,6%* rispetto al secondo trimestre 2008. Le attività nel settore EVH (Endoscopic Vessel Harvesting), recentemente acquisite, hanno realizzato risultati positivi, che hanno più che controbilanciato i risultati delle altre linee di prodotto. I ricavi delle macchine cuore-polmone si sono attestati a € 14 milioni, in contrazione dell’1,1%*. I ricavi degli ossigenatori e dei prodotti per autotrasfusione hanno registrato una flessione dell’1,0%* e del 3,0%* rispettivamente a € 51 milioni e € 15 milioni, per effetto della moderata flessione del numero globale delle operazioni a cuore aperto. La business unit continuerà nel futuro a fare leva sulle proprie eccellenze tecnologiche e sull’esperienza trentennale nel proprio settore, oltre che sugli effetti positivi derivanti dall’integrazione di nuovi segmenti di business sinergici con la propria offerta. Nel corso del mese di giugno 2009 Sorin Group ha annunciato la consegna della 1000a macchina cuore-polmone S5 al Mount Sinai Medical Center, uno dei centri di riferimento mondiali nella medicina cardiovascolare, situato a New York. La Business Unit Cardiac Rhythm Management (dispositivi impiantabili per la gestione delle patologie del ritmo cardiaco) ha riportato ricavi pari a € 67,4 milioni, con una crescita del 9,5%* rispetto al secondo trimestre del 2008, trainata dal significativo incremento dei ricavi in Giappone, nel mercato nordamericano e in Europa in alcuni paesi chiave. Le vendite sono aumentate del 7,4%* nel segmento High Voltage (defribrillatori OvatioTM e ParadymTM) a € 20 milioni, mentre il segmento Low Voltage (pacemaker delle famiglie SymphonyTM, ReplyTM, FacilTM e EspritTM) è cresciuto del 12,6%* a € 45 milioni. Nel secondo trimestre 2009 è stato annunciato il lancio sul mercato europeo e il primo impianto del defibrillatore impiantabile a doppia camera (ICD) di nuova generazione ParadymTM DR 8550. Tale modello di defibrillatore è il secondo sviluppato su una nuova piattaforma con performance molto avanzate. Inoltre, è stata approvata da parte dell’autorità canadese competente la commercializzazione della famiglia di pacemaker a singola e doppia camera ReplyTM e la commercializzazione sul mercato giapponese di nuovi modelli di pacemaker a doppia e singola camera FacilTM. La società prevede di continuare a crescere nel secondo semestre con un tasso compreso fra il 5% e il 9%. La Business Unit Heart Valves (valvole meccaniche e biologiche, prodotti per la riparazione valvolare) ha realizzato ricavi pari a € 31,9 milioni, in crescita del 8,4%* rispetto al secondo trimestre 2008. I ricavi nel comparto valvole meccaniche sono cresciuti del 2,8%* a € 18 milioni, nonostante la continua tendenza di mercato a favore delle valvole biologiche. I ricavi nel segmento delle valvole biologiche sono cresciuti del 17,2% a € 12 milioni, trainati dalla continua espansione della valvola MitroflowTM negli Stati Uniti. Inoltre, sta progredendo positivamente e in linea con i piani del gruppo il reclutamento di pazienti nello studio clinico per l’ottenimento dell’approvazione CE della valvola aortica biologica minimally invasive “Perceval STM”. Nel secondo trimestre 2009 è stato inoltre annunciato l’avvio della partnership con Japan Lifeline per la distribuzione in esclusiva dell’intera linea di valvole cardiache e prodotti per la riparazione valvolare Sorin in Giappone. Si prevede che la Business Unit continui a guadagnare quote di mercato in particolare nel segmento delle valvole biologiche. Il Profitto Lordo ha registrato nel secondo trimestre 2009 una crescita del 9,7% a € 98,6 milioni, pari al 54,4% del fatturato, rispetto agli € 89,9 milioni, pari al 54,4%, registrati nel secondo trimestre 2008. Sorin ritiene che il profitto lordo possa crescere nel corso dei prossimi trimestri grazie agli effetti positivi riconducibili alle attuali politiche di contenimento dei costi industriali, oltre che al migliore mix di vendite. Le spese di vendita generali e amministrative (S,G&A) sono scese al 37,7% dei ricavi (€ 68,4 milioni) rispetto al 38,4% registrato nel secondo trimestre 2008 (€ 63,4 milioni). Le spese di Ricerca e Sviluppo (R&D) sono pari all’8,1% dei ricavi (€ 14,6 milioni) rispetto all’8,4% nel secondo trimestre 2008 (€ 13,9 milioni). L’EBITDA ha mostrato una crescita robusta del 25,4% a € 25,9 milioni (14,3% dei ricavi), rispetto ai € 20,6 milioni (12,5% dei ricavi) registrati nel secondo trimestre 2008. Tale crescita è riconducibile principalmente all’aumento del fatturato e alla riduzione dei costi di struttura. L’EBIT è pari a € 17,5 milioni (9,6% dei ricavi), rispetto ai € 21,1 milioni (12,8% dei ricavi) nel secondo trimestre 2008. Prima degli special items, l’EBIT ha registrato una crescita del 23,4% a € 15,6 milioni (8,6% dei ricavi), rispetto a € 12,7 milioni (7,7% dei ricavi) nel secondo trimestre 2008. Un’analisi degli special items è riportata in allegato. Il Risultato netto si attesta a € 11,1 milioni (6,1% dei ricavi) rispetto ai € 15,0 milioni del secondo trimestre 2008. Il Risultato netto prima degli special items e delle attività oggetto di cessione è stato pari a € 10,9 milioni, in crescita del 24,3% rispetto ai € 8,8 milioni nello stesso periodo del 2008. Risultati consolidati per il Primo Semestre 2009 Nel Primo Semestre 2009 Sorin Group ha realizzato Ricavi per € 350,0 milioni, in crescita del 10,4% rispetto ai € 316,9 milioni registrati nello stesso periodo del 2008 (5,7% a parità di tassi di cambio). Il Profitto Lordo è pari a € 192,7 milioni (55,0% dei ricavi), in crescita dell’11,3% rispetto ai € 173,1 milioni (54,6% dei ricavi) registrati nel primo semestre 2008. Le spese di vendita, generali e amministrative (S,G&A) sono scese al 38,7% dei ricavi (€ 135,4 milioni) rispetto al 39,8% nel primo semestre 2008 (€ 126,2 milioni). Le spese di Ricerca e Sviluppo (R&D) sono cresciute a € 29,0 milioni, attestandosi all’8,3% dei ricavi (8,4% nel primo semestre 2008). L’EBITDA è cresciuto del 27,6% a € 48,5 milioni (13,8% dei ricavi), rispetto ai € 38,0 milioni (12,0% dei ricavi) del primo semestre 2008. L’EBIT è cresciuto del 4,6% a € 30,1 milioni (8,6% dei ricavi), rispetto ai € 28,8 milioni registrati nel primo semestre 2008 (9,1% dei ricavi). Prima degli special items, l’EBIT ha registrato una crescita del 39,1% a € 28,3 milioni (8,1% dei ricavi), rispetto ai € 20,3 milioni (6,4% dei ricavi) nel primo semestre 2008. Il Risultato netto si attesta a € 13,9 milioni (4,0% dei ricavi) rispetto ai € 14,4 milioni registrati al 30 giugno 2008. Il Risultato netto prima degli special items e delle attività oggetto di cessione è stato pari a € 14,2 milioni, in crescita del 73,3% rispetto a € 8,2 milioni dello stesso periodo del 2008. L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2009 ammonta a € 209,8 milioni, rispetto a € 238,6 milioni registrati al 31 marzo 2009 (€ 270,3 milioni al 30 giugno 2008). La significativa generazione di cassa è riconducibile alla gestione delle attività operative (in particolare al miglioramento della redditività e alla più efficiente gestione del capitale circolante). Grazie al meccanismo di ratchet che si applica ai contratti di finanziamento a medio e lungo termine, il deleverage finanziario del Gruppo comporterà una riduzione del costo del debito di oltre 30 punti base, con efficacia dal 1° luglio 2009. Previsioni per l’Esercizio 2009 Riviste al rialzo le previsioni per l’esercizio 2009: Ricavi in crescita del 3-4%*, EBITDA al 13,5-14,0% del fatturato, Utile netto a € 14-18 milioni e Indebitamento netto a non oltre € 205 milioni. Nel terzo trimestre 2009 i ricavi sono attesi in crescita del 3-4%*. Nonostante la debole stagionalità, l’EBITDA è atteso all’11,5%-12,0% del fatturato, il risultato netto è previsto positivo e l’indebitamento netto è atteso a € 220 milioni. * * * Il Consiglio di Amministrazione ha preso atto delle dimissioni, con efficacia 26 giugno 2009, dei Consiglieri Paolo Braghieri, Michele Cappone, Sandro Marco De Poli e Gabriele Casati, nominati dall’Assemblea degli Azionisti per il triennio 2009-2011 sulla base della Lista presentata da BIOS Interbanca S.p.A., motivate dall’applicazione di nuove policy interne di Interbanca – il cui controllo è stato trasferito dal Banco Santander SA a GE Corporate Financial Services Italia S.r.l. – che non consentono la partecipazione di propri rappresentanti in consigli di amministrazione di società quotate in cui Interbanca detiene quote di minoranza. Il Consiglio di Amministrazione di Sorin S.p.A. ha deliberato di avviare il processo di individuazione e selezione di potenziali candidati alla carica, in sostituzione dei consiglieri dimissionari, e di nominare Paolo Baessato, consigliere indipendente, a membro del comitato per il controllo interno, in sostituzione di Michele Cappone. * * * Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Demetrio Mauro, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili. * * * Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”). Queste dichiarazioni sono basate sulle attuali aspettative e proiezioni del Gruppo relativamente ad eventi futuri e, per loro natura, sono soggette ad una componente intrinseca di rischiosità ed incertezza. Sono dichiarazioni che si riferiscono ad eventi e dipendono da circostanze che possono, o non possono, accadere o verificarsi in futuro e, come tali, non si deve fare un indebito affidamento su di esse. I risultati effettivi potrebbero differire significativamente da quelli contenuti in dette dichiarazioni a causa di una molteplicità di fattori, incluse una continua volatilità e un ulteriore deterioramento dei mercati del capitale e finanziari, variazioni nei prezzi di materie prime, cambi nelle condizioni macroeconomiche e nella crescita economica ed altre variazioni delle condizioni di business, mutamenti della normativa e del contesto istituzionale (sia in Italia che all’estero), e molti altri fattori, la maggioranza dei quali è al di fuori del controllo del Gruppo. * * * A proposito di Sorin Group Sorin Group (www.sorin.com) è leader mondiale nel trattamento delle patologie cardiovascolari. Il Gruppo sviluppa, produce e commercializza tecnologie medicali e terapie innovative per la cardiologia interventista e il trattamento dei disturbi del ritmo cardiaco. Con 3.500 dipendenti nel mondo, il Gruppo è specializzato in tre aree terapeutiche: cardiopolmonare (sistemi di autotrasfusione e circolazione extracorporea), gestione del ritmo cardiaco (CRM) e valvole cardiache. Ogni anno, oltre 1 milione di pazienti in 80 Paesi sono trattati con dispositivi Sorin Group. Per ulteriori informazioni, potete visitare il sito: www.sorin.com * A tassi di cambio costanti; RISULTATI REDDITUALI CONSOLIDATI 2° TRIMESTRE 2009   (milioni di Euro)         2° trimestre 2° trimestre Variazione 2009 2008 %               Ricavi netti 181,5 165,2 9,8%   Costo del venduto (82,9) (75,3) 10,0%               Profitto lordo 98,6 89,9 9,7% % sui ricavi netti 54,4% 54,4%   Spese di vendita, generali e amministrative (68,4) (63,4) 7,9% % sui ricavi netti (37,7%) (38,4%)   Spese di ricerca e sviluppo (14,6) (13,9) 5,4% % sui ricavi netti (8,1%) (8,4%)   Special items 1,8 8,4 –               Risultato operativo (EBIT) 17,5 21,1 (17,3%) % sui ricavi netti 9,6% 12,8%               Proventi (oneri) finanziari (0,7) (0,9) (21,2%)   Imposte (4,0) (3,0) 34,3%               Risultato derivante dalle attività in Funzionamento 12,8 17,3 –   Risultato derivante dalle attività oggetto di cessione (1,6) (2,3) –               Risultato netto 11,1 15,0 –                               EBITDA 25,9 20,6 25,4% % sui ricavi netti 14,3% 12,5%   EBIT prima degli special items 15,6 12,7 23,4% % sui ricavi netti 8,6% 7,7% RISULTATI REDDITUALI CONSOLIDATI 1° SEMESTRE 2009   (milioni di Euro)       1° semestre 1° semestre Variazione 2009 2008 %           Ricavi netti 350,0 316,9 10,4%   Costo del venduto (157,4) (143,8) 9,4%           Profitto lordo 192,7 173,1 11,3% % sui ricavi netti 55,0% 54,6%   Spese di vendita, generali e amministrative (135,4) (126,2) 7,3% % sui ricavi netti (38,7%) (39,8%)   Spese di ricerca e sviluppo (29,0) (26,6) 8,8% % sui ricavi netti (8,3%) (8,4%)   Special items 1,8 8,4 –           Risultato operativo (EBIT) 30,1 28,8 4,6% % sui ricavi netti 8,6% 9,1%           Proventi (oneri) finanziari (4,6) (3,8) 20,0%   Imposte (9,4) (8,3) 14,0%           Risultato derivante dalle attività in Funzionamento 16,1 16,7 –   Risultato derivante dalle attività oggetto di cessione (2,2) (2,3) –           Risultato netto 13,9 14,4 –                       EBITDA 48,5 38,0 27,6% % sui ricavi netti 13,8% 12,0%   EBIT prima degli special items 28,3 20,3 39,1% % sui ricavi netti 8,1% 6,4% SITUAZIONE PATRIMONIALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2009   (milioni di Euro)       30.6.2009 31.12.2008 Variazione (*)           Attività finanziarie non correnti – – –   Attività finanziarie correnti: – Crediti per strumenti finanziari derivati 4,8 2,1 2,7 – Altre attività finanziarie 5,8 41,4 (35,6) – Disponibilità liquide e mezzi equivalenti 10,3 22,9 (12,6)           Totale attività finanziarie 20,9 66,4 (45,5)           Passività finanziarie non correnti – Debiti per strumenti finanziari derivati (6,0) – 6,0 – Altre passività finanziarie non correnti (146,4) (4,8) 141,6   Passività finanziarie correnti: – Debiti per strumenti finanziari derivati (0,1) (4,7) (4,6) – Altre passività finanziarie correnti (78,2) (310,0) (231,8)           Totale passività finanziarie (230,7) (319,5) (88,8)           Indebitamento finanziario netto (209,8) (253,1) (43,3)         – di cui Indebitamento finanziario corrente (57,4) (248,3) (190,9) – di cui Indebitamento finanziario non corrente (152,4) (4,8) 147,6 (*) Il segno delle variazioni è determinato con riferimento al valore assoluto delle attività e delle passività finanziarie. IMPATTO DEGLI SPECIAL ITEMS SUL RISULTATO OPERATIVO (EBIT) – 1° SEMESTRE 2009                 (milioni di Euro) 1° semestre 1° semestre Variazione (*) 2009 2008         Risultato Operativo (EBIT) 30,1 28,8   — Plusvalenza accordo stent periferici — (8,9) -8,9   — Proventi netti da acquisizione EVH (0,7) — +0,7   — Proventi netti da accordo con JLL (0,9) — +0,9   — Valutazione fondi per il personale (0,3) 0,4 +0,7   — Altri 0,1 -0,1   Totale special items – (Proventi)/Oneri (1,8) (8,4) -6,6           Risultato operativo (EBIT) prima degli special items 28,3 20,3 (*) Il segno delle variazioni è determinato con riferimento al valore assoluto delle attività e delle passività finanziarie. IMPATTO DEGLI SPECIAL ITEMS SULLA SITUAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2009         (milioni di Euro) 30.06.2009 30.6.2008 Variazione (Riduzione) /Aumento           Indebitamento finanziario netto 209,8 270,3 (60,5)   Special items •Variazione factoring pro-soluto (5,0) •Oneri di ristrutturazione 10,1 •Acquisizione Clearglide 0,8 •Accordo con JLL (0,9) •Variazione capitale di funzionamento delle attività cedute (3,5) •Incassi netti per cessione Renal Care e Vascular Therapy (11,8) •Attività cedute/controversie legali/altro 0,8     Totale special items (9,5)     Variazione dell’indebitamento finanziario netto prima degli special items (51,0) PROFILO SCADENZA DELL’INDEBITAMENTO AL 30 GIUGNO 2009 (milioni di Euro)     H2           2014-   2010 2011 2012 2013 TOTALE 2009         oltre     Prestito BEI (94,8) (94,8) Prestito Sindacato (15,7) (31,3) (40,7) (1,1) (88,8) Altri debiti a MLT (0,4) (0,7) (0,6) (0,5) (0,4) (1,9) (4,5) Factoring (0,5) (16,9) (17,4) Altri debiti a breve termine (19,3) (19,3) Debiti netti su strumenti finanziari derivati 4,8 (0,2) (1,9) (3,9) (1,2) Altre attività finanziarie 5,8 5,8 Disponibilità liquide e mezzi equivalenti 10,3 10,3                 TOTALE (14,9) (48,9) (41,5) (3,5) (0,4) (100,5) (209,8)   DURATA MEDIA Anni 3,03

Martine KonorskiDirector, Corporate CommunicationsSorin GroupTel: +33 (0)1 46 01 33 78Mobile: +33 (0)6 76 12 67 73/+3902438114218e-mail: martine.konorski@sorin.comoCarla VidraInvestor RelationsSorin GroupTel: +39 02 69969716e-mail: carla.vidra@sorin.comoUfficio StampaImage BuildingSimona RaffaelliTel. + 39 02 89011300e-mail: sorin@imagebuilding.it