SORIN GROUP ANNUNCIA IL PRIMO ARRUOLAMENTO NELLO STUDIO CLINICO ISIS-ICD

20 Ottobre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Lo studio valuterà l’efficacia dell’algoritmo PARAD+™ nella riduzione degli shock inappropriati erogati dai defibrillatori impiantabili. Sorin Group, (Codice Reuters: SORN.MI)(MIL:SRN), società multinazionale nell’ambito dei dispositivi medicali e leader nel trattamento di malattie cardiovascolari, ha annunciato oggi il primo arruolamento di pazienti per lo studio clinico ISIS-ICD. L’obiettivo primario dello studio è valutare la percentuale di pazienti portatori di defibrillatore cardioverter impiantabile (ICD) dotato di algoritmo di discriminazione Sorin PARAD+™ che, al follow-up a un anno, non presentino shock inappropriati. I primi pazienti sono stati arruolati dal dottor Mark Richards del Toledo Hospital di Toledo, Ohio (USA). “Secondo la letteratura pubblicata, circa l’11–17% di pazienti portatori di ICD riceve shock inappropriati entro un anno dall’impianto, determinando un impatto negativo sia sulla salute sia sulla qualità di vita dei pazienti” ha dichiarato il dott. Richards, coordinatore dello studio ISIS-ICD negli Stati Uniti. “La gran parte degli shock sono dolorosi e possono causare stati di ansia e depressione nei pazienti. In alcuni casi possono addirittura generare aritmie piú pericolose. Ci aspettiamo che l’algoritmo PARAD+ offra un tasso di shock inappropriati molto basso, garantendo il trattamento esclusivo delle aritmie ventricolari. Sono fiducioso che lo studio ISIS-ICD servirà a dimostrare ulteriormente queste prestazioni.” Gli ICD erogano shock elettrici al cuore in grado di interrompere irregolarità cardiache potenzialmente letali, salvando così la vita dei pazienti. Gli shock inappropriati sono fonte di dolore e possono indurre aritmie; è quindi importante identificare misure che ne riducano al minimo la frequenza1. Le linee di defibrillatori Sorin PARADYMTM e PARADYMTM RF sono dotate di funzionalità anti-shock. Uno studio precedente ha dimostrato che gli algoritmi di discriminazione PARAD/PARAD+ di Sorin erogano ad oggi il più basso tasso di shock inappropriati mai riportato nella popolazione di pazienti portatori di ICD.2 Questo studio prospettico pluriennale confronterà i risultati ottenuti con quelli emersi in passato dai principali studi sugli ICD, focalizzandosi in particolare sulla percentuale di pazienti senza shock inappropriati portatori di ICD bicamerali PARADYM e PARADYM RF3 e dispositivi di terapia di risincronizzazione cardiaca (CRT-D) di Sorin. Lo studio arruolerà fino a 1.000 pazienti in tutto il mondo, coinvolgendo molti centri negli Stati Uniti. Gli obiettivi secondari dello studio includono la valutazione della percentuale di shock appropriati erogati al follow-up a un anno e la valutazione dell’incidenza di visite non pianificate presso lo specialsita e, riprogrammazioni e modifiche alla terapia farmacologica, causate dagli shock inappropriati erogati in quell’anno. “Il nostro impegno è teso allo sviluppo di soluzioni innovative che abbiano al centro l’interesse dei pazienti e i nostri defibrillatori PARADYM e PARADYM RF sono in grado di erogare terapie in modo accurato e sicuro, garantendo al tempo stesso la qualità di vita dei pazienti” ha commentato Stefano Di Lullo, Presidente della Business Unit CRM di Sorin Group. “Siamo sicuri che lo studio ISIS-ICD fornirà ai medici dati preziosi sull’efficacia del nostro algoritmo PARAD+.” 1 Van Rees, Borleffs JW, De Bie MK et al. Inappropriate Implantable Cardioverter-Defibrillator Shocks: Incidence, Predictors, and Impact on Mortality. J Am Coll Cardiol 2011; 57:556-562 2 Anselme F, Mletzko R, Bowes R et al. Prevention of inappropriate shocks in ICD recipients: a review of 10,000 tachycardia episodes. PACE 2007; 30:S128-S133. Studio realizzato utilizzando ICD bicamerali con algoritmi di classificazione delle aritmie bicamerali standard. 3 Non destinato alla distribuzione negli Stati Uniti A proposito di Sorin Group Sorin Group (www.sorin.com), società multinazionale nell’ambito dei dispositivi medicali e leader nel trattamento di malattie cardiovascolari sviluppa, produce e commercializza tecnologie medicali per la cardiochirurgia e per il trattamento dei disturbi del ritmo cardiaco. Il Gruppo, che conta 3.700 dipendenti nel mondo, è specializzato in tre aree terapeutiche principali: bypass cardiopolmonare (sistemi di circolazione extracorporea e di autotrasfusione), gestione del ritmo cardiaco, riparazione e sostituzione di valvole cardiache. Ogni anno, oltre un milione di pazienti in più di 80 paesi sono trattati con dispositivi Sorin Group. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.sorin.com

SORIN GROUPMartine KonorskiDirettore, Corporate CommunicationsTelefono: +33 (0)1 46 01 33 78Cellulare: +33 (0)6 76 12 67 73E-mail: martine.konorski@sorin.comoFrancesca RambaudiDirector, Investor RelationsTelefono: +39 02 69969716E-mail: investor.relations@sorin.comoUfficio StampaImage BuildingVittoria CeresetoTel. + 39 02 89011300e-mail: sorin@imagebuilding.it