Sorgenia (CIR), utile 2009 in crescita a 66,9 mln

2 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sorgenia società controllata dal gruppo CIR e partecipata dall’operatore austriaco Verbund, ha chiuso il 2009 con un utile netto consolidato di 66,9 milioni di euro, in leggera crescita (+0,3%) rispetto all’anno precedente anche grazie a un credito fiscale legato agli investimenti in nuova capacità produttiva. La società ha registrato una sostanziale tenuta dei ricavi e dei margini dell’attività elettrica, beneficiando dell’aumento dei volumi di vendita di elettricità (circa 10,2 TWh) e dell’integrazione tra generazione e vendita, che ha permesso di limitare l’esposizione alle fluttuazioni dei prezzi della borsa elettrica. I ricavi sono stati pari a 2.325,8 milioni di euro, in lieve flessione (-4,4%) rispetto al 2008 (2.432,0 milioni di euro). I volumi di vendita dell’attività elettrica sono cresciuti del 2,6% rispetto all’esercizio precedente. Risultano invece in calo, benché in misura inferiore rispetto alla media di mercato, i volumi commercializzati di gas naturale (-6,6% rispetto al 2008). Il margine operativo lordo (EBITDA) si è attestato a 117,8 milioni di euro, in sostanziale tenuta rispetto all’esercizio precedente al netto di effetti non ricorrenti. L’indebitamento finanziario netto consolidato al 31 dicembre 2009 ammontava a 1.341 milioni di euro, rispetto a 1.183,5 milioni di euro al 30 settembre 2009 (1.013,9 milioni di euro al 31 dicembre 2008).