SONY INTERNET: TEST MONDIALE PER TRACKING STOCK

14 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Sony (SNE – Nyse) sta per mettere sul mercato – partendo dal Giappone – il ‘tracking stock'(*) della divisione Internet.

Il primo tracking stock ha fatto la sua comparsa sul mercato americano nel 1984 con General Motors (GM – Nyse) e da allora ne sono stati collocati sul mercato oltre 40, soprattutto nel settore high-tech.

Dal crollo del mercato azionario gli operatori di Wall Street hanno pero’ dichiarato pressoche’ morto questo strumento finanziario quindi il lancio del titolo della divisione Internet (SCN) di Sony puo’ significare un test globale per i tracking stock.

L’immatricolazione di SCN il 20 giugno sul Tokyo Stock Exchange, secondo il Wall Street Journal, e’ critica anche per la diffusione in Giappone dei tracking stock come sistema per le societa’ high-tech di finanziare le divisioni piu’ promettenti senza rinunciare al loro controllo, come invece nel caso di uno scorporo.

“Il tracking stock di Sony non e’ particolarmente caro rispetto a altre societa’ Internet”, ha sottolineato Masahiro Ono di UBS Warburg, “potrebbero seguire altre emissioni, se il titolo diventasse riconoscibile e il mercato migliorasse”.

L’offerta di oltre 3 milioni di azioni a 3.300 yen l’una e’ infatti considerata dagli analisti interessante per gli investitori individuali dal punto di vista del prezzo, ma anche perche’ SCN ha un potenziale di crescita molto alto.

“Il mercato della connessione del servizio Internet e’ gia’ maturo – ha commentato Motoharu Sone di Tsubasa Securities – le societa’di telecomunicazioni otterrano gradualmente una porzione piu’ ampia del settore grazie al vantaggio dei loro prezzi”.

(*) Tracking stock: titolo il cui valore e’ collegato alla performance di una divisione della societa’ e non a quella della societa’ nella sua interezza.