Sonnecchiano i futures Usa in attesa del 2011

31 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si prevede un’esordio cauto per la borsa americana nell’ultimo giorno del 2010. In agenda non figurano statistiche macroeconomiche rilevanti mentre gli scambi dovrebbero risultare sottili per l’assenza di molti operatori ormai alle prese con i festeggiamenti di Capodanno. Intanto in Nuova Zelanda è già iniziato il 2011. Il contratto sul Nasdaq mostra una limatura dello 0,06% mentre quello sul Nasdaq scivola dello 0,15%. Al netto della giornata odierna il bilancio per il 2010 è nettamente positivo, con il Dow in rialzo dell’11%, l’S&P500 del 12,7% e il Nasdaq del 17%. In focus le materie prime, su alcune indiscrezioni che vedrebbero BHP Billiton interessata alla compagnia petrolifera americana Anadarko. Sotto i riflettori la Clearwire Corp. dopo che il presidente Craig McCaw ha deciso di rassegnare le dimissioni.