Sondaggi, PD sopra il 40%. M5S scende, elettorato spaesato

20 Giugno 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il Partito democratico saldo sopra il 40% conferma il successo ottenuto alle elezioni Europee mentre il Movimento 5 Stelle scende rispetto al 20,6%: sono i dati del sondaggio Swg che ha chiesto a un campione nazionale di mille soggetti maggiorenni “se dovesse votare oggi a quale partito darebbe il suo voto”.

Con il partito del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è al 41, Sel al 3,1%, Idv allo 0,5% e altri partiti di centrosinistra all’1,4%, il centrosinistra è al 46%.

Quanto al centrodestra, Fi è al 16,7%, il nuovo centrodestra al 4%, Fratelli d’Italia al 3,8, la Lega al 6,6, altri allo 0,3 per un totale del 31,4% per la coalizione del centrodestra.

Il M5S è al 20,6% poco sotto quel 21,2% ottenuto alle Europee, mentre Scelta Civica si ferma allo 0,7%.

Nel giorno del secondo impegno degli azzurri in Brasile, oltre la metà degli italiani (57%) è convinta che sia più facile che l`Italia vinca i mondiali di calcio rispetto alla possibilità che Renzi mantenga tutte le promesse fatte. A credere di più nella realizzabilità degli impegni presi dal premier, invece, è meno di un italiano su tre (30%).

E` quanto emerge da un altro sondaggio, realizzato dall`Istituto Ixè in esclusiva per Agorà, su Rai3.

“Che il 30 percento creda che Renzi mantenga non qualcuna ma tutte le promesse è già tanto – ha osservato Roberto Weber, presidente di Ixè – anche perché il termine di paragone è il calcio”.

Scende di cinque punti intanto la fiducia degli italiani in Renzi, che dal 58 passa al 53 percento, e cala parallelamente anche quella nel suo governo, che dal 54 scivola al 50 percento. Il consenso nei confronti dell`esecutivo resta comunque a livelli alti ed è superiore di un punto rispetto a quello che incassava prima delle elezioni europee (49%).
(TMNews)