Sondaggi: Obama scivola sempre piú in basso

18 Giugno 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Gli ultimi sondaggi mostrano la netta erosione della popolarita’ del presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Mentre l’economia americana continua a non girare a regime, con la disoccupazione storicamente molto alta, e il panorama internazionale si fa sempre piu’ confuso per via della moltiplicazione dei centri di crisi, dall’Ucraina all’Iraq, un sondaggio di Wall Street Journal/NBC News rileva che il tasso di approvazione di Obama e’ sceso al 41%, esattamente al livello di un precedente minimo assoluto, e in ogni caso molto basso per un presidente in carica.

Soltanto il 37% dei cittadini americani approva la gestione della politica estera della Casa Bianca di Obama, nuovo minimo di 5 anni e mezzo. L’unico punto di forza del presidente sembra essere la sua capacita’ di trattare i temi legati al cambiamento climatico e all’educazione.

Incapacita’ di rispondere alle crisi di politica internazionale ed un’economia Usa ancora fiacca minano quindi l’autorevolezza di Barack Obama agli occhi del pubblico americano, il che potrebbe influenzare negativamente le chance di vittoria per i Democratici alle elezioni di medio termine di novembre, favorendo invece gli avversari repubblicani.