Societe Generale, Tribunale Parigi condanna Jerome Kerviel

5 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – E’ stato dichiarato colpevole l’ex agente di Borsa di Societè Generale Jerome Kerviel che causò una perdita per l’Istituto di quasi 5 mld di euro. Un tribunale di Parigi ha infatti condannato Kerviel per falso e abuso informatico e di fiduia, in quanto l’ex trader ha preso decisioni e attuato transazioni al di fuori della propria competenza. Il tribunale ha poi precisato che i superiori di Kerviel non erano a conoscenza dei fatti, e che Kerviel ha agito sapendo che stava commettendo un illecito. Dunque, anche se i giudici hanno appurato che SocGen non era minimamente a conoscenza dei fatti, l’Istituto è stato comunque bacchettato per la propria inadeguata politica dei rischi che avrebbe fomentato i broker alla speculazione.