Snai riduce la perdita nel 2009, ricavi in crescita

1 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di SNAI Spa si è riunito oggi a Milano, sotto la presidenza di Maurizio Ughi, e ha approvato la bozza del bilancio relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2009: i ricavi del Gruppo SNAI hanno raggiunto i 560 milioni di euro, con un aumento del 3,52% rispetto ai 541 milioni di euro del 2008, mentre l’Ebitda risulta pari a 90,7 milioni di euro, con un incremento del 10,7% rispetto agli 81,9 milioni di euro dell’esercizio precedente. L’Ebit è pari a 21,7 milioni di euro, mentre al termine del 2008 era pari a 1 milione di euro. Il risultato consolidato d’esercizio è negativo per 10 milioni di euro, rispetto alla perdita di 29,5 milioni di euro registrata al termine del 2008. La posizione finanziaria netta del Gruppo SNAI al 31.12.2009 risulta pari a 281 milioni di euro di indebitamento, contro 277 milioni di euro di indebitamento a fine 2008: l’incremento è imputabile all’intervenuto pagamento di 26,3 milioni di euro per i diritti relativi a nr. 303 negozi per scommesse ippiche, aggiudicati a esito del cosiddetto “bando Giorgetti”, al pagamento della prima rata per nr. 5.052 diritti di installazione di altrettanti apparecchi “videolotteries” per 37,9 milioni di euro, oltre al finanziamento degli investimenti per l’apertura dei punti assegnati dal bando Bersani. Il Consiglio di Amministrazione di Snai Spa ha deliberato di proporre all’Assemblea degli azionisti di coprire la perdita mediante l’utilizzo di riserve disponibili, e ha convocato l’assemblea stessa, per l’approvazione del bilancio, il 30 aprile 2010 in prima convocazione e il 3 maggio 2010 in eventuale seconda convocazione.