Smartphone: marcia indietro sul lancio del Blackberry 10

16 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Ancora notizie negative da Research in Motion. La società canadese, produttrice del BlackBerry, ha fatto sapere che la nuova generazione di cellulari dotata del nuovo sistema operativo BB10 (BlackBerry10) non arriverà sul mercato prima della fine del 2012. Si tratta di un ritardo abbastanza significato, considerato che la nuova generazione di smartphone della casa canadese avrebbe dovuto fare il suo ingresso sul mercato entro marzo.

La delusione del ritardo del lancio dei nuovi apparecchi va ad aggiungersi a quella sull’andamento del trimestre in corso. Il gruppo ha anticipato per i tre mesi correnti vendite di smartphone nella forchetta compresa tra 11 e 12 milioni di unità, inferiori ai 14,8 milioni dello scorso anno.

La marcia indietro di Rim sul BB10 rischia intanto di peggiorare ulteriormente la posizione del gruppo canadese nel mercato dei telefonini multimediali. Una posizione, tra l’altro, già compromessa dalla predominanza dei cellulari intelligenti che montano Google Android e dell’iPhone di Apple.

Secondo la società di ricerca Canalys, nel terzo trimestre la quota di mercato di Rim nel mercato americano è letteralmente crollata, passando al 9,2% dal 24% di un anno prima.

A questo punto, gli analisti sono sempre più convinti che l’unica via di uscita dalla crisi in cui versa Rim sia quella di trovare un acquirente in grado di rilevare la società.