Siria: Israele al limite della pazienza, minaccia guerra

25 Luglio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Israele agirà “immediatamente” e “nel modo più duro” possibile in caso di trasferimento di armi chimiche siriane al movimento libanese sciita Hezbollah: è quanto ha avvertito il ministro israeliano degli Affari esteri, Avigdor Lieberman.

“Se appureremo un trasferimento di armi chimiche siriane a Hezbollah, agiremo nel modo più duro possibile”, ha affermato il capo della diplomazia israeliana alla radio pubblica.

Secondo Lieberman, un simile trasferimento rappresenterebbe “un casus belli, una linea rossa insuperabile”: “questo è il messaggio che noi abbiamo trasmesso agli europei, agli americani, all’Onu e alla Russia”, ha affermato Lieberman.