SICUREZZA ALIMENTARE, IN ASIA TECNOLOGIA ITALIANA

26 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Milano, 26 apr – Sarà la tecnologia italiana a portare agli standard europei di sicurezza il livello del settore agro-alimentare di Cina, Mongolia e Vietnam. Lo prevede un progetto predisposto da Informest e co-finanziato dalla Commissione europea a valere sui fondi del Programma Asia Invest. Le attività previste prenderanno avvio nelle prossime settimane e copriranno un arco di circa due anni, con un investimento di oltre 600 mila euro. L’agenzia ha stretto rapporti con il Consiglio per la promozione del commercio internazionale della Cina, con la Camera di Commercio di Vietnam Ho Chi Min e con quella nazionale della Mongolia. Lo scopo è di promuovere la collaborazione fra le Pmi italiane, slovene e ungheresi e dei Paesi asiatici partner nel settore delle tecnologie alimentari e del packaging. Ad affiancare il progetto sarà Unicredit Banca d’Impresa, per il supporto finanziario necessario per l’avviamento delle attività economiche in Cina.