Si dissipano i timori sulla Grecia: venerdì d’oro per le borse europee

9 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Tutte in deciso rialzo in chiusura le principali borse del Vecchio Continente nell’ultima sessione della settimana. Sembrano dunque rischiararsi le nubi attorno alle preoccupazioni circa la crisi finanziaria greca, grazie alle rassicurazioni della vigilia nel numero uno della Bce Trichet ma anche alle parole del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy. Questi, in una intervista ad alcuni quotidiani, ha dichiarato oggi “siamo pronti a intervenire a favore della Grecia” aggiungendo poi:”abbiamo predisposto un pacchetto di soccorso con prestiti bilaterali dai paesi dell’eurozona e dal FMI, un progetto che ora dobbiamo rendere operativo, altrimenti il piano non sarà credibile.” L’avvio positivo di Wall Street e la sua successiva accelerazione dopo il dato sulle scorte e le vendite all’ingrosso salite più delle attese hanno poi dato ulteriore linfa ai mercati, che vanno così a terminare vicine ai massimi intraday. Scatenata Madrid, che porta a casa un guadagno del 2,95% a 11.403 punti grazie al rally del comparto bancario, oggi brillante in tutta Europa. Guadagni sopra il punto percentuale anche per Parigi +1,75% a 4.048, Amsterdam +1,39% a 355, Zurigo +1,35% a 6.883, Francoforte +1,30% a 6.252, Bruxelles +1,19% a 2.700 e Londra +1,04% a 5.772. Tra i vari settori oltre alle banche hanno fatto molto bene le materie prime e i titoli energetici, sostenuti dal nuovo apprezzamento dei prezzi di commodities e petrolio, anche in scia al ritracciamento del dollaro nei confronti dell’euro dopo i recenti guadagni.