SEMICONDUTTORI, UN “BOOM AL RIBASSO”

30 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Tokyo, 30 mag – I fabbricanti di semiconduttori hanno rivisto al ribasso le loro previsioni di crescita per questo settore trainante dell’economia “del nuovo millennio” per quanto riguarda il 2007 dopo un primo trimestre meno entusiasmante del previsto. Gli osservatori contano tuttavia su un 2008 “solido”, come sottolinea la potentissima associazione World Semiconductor Trade Statistics (WSTS). A far ben sperare gli operatori del settore è la previsione che vede il mercato mondiale in crescita del 2,3% il che vuole dire, in soldoni, un giro d’affari di 253,51 miliardi di dollari. Nel suo rapporto biannuale, l’associazione, che raggruppa big del calibro di Intel o AMD, stima che la crescita nel 2008 potrebbe toccare il 10,2%, contro il 12,1% precedentemente ipotizzato. Nel 2009, la crescita attesa è del 5,2%. Il WSTS sottolinea che la domanda nel 2008 e nel 2009 verrà trainata dalla “fame” dei consumatori per la telefonia mobile, i personal computer e affini. La maggior crescita si registrerà ancora una volta nell’area asiatico-pacifica.