Semaforo ancora verde per le borse europee

26 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si confermano positive le principali borse europee, in attesa dell’avvio di Wall Street che si preannuncia timidamente positivo. Grande attenzione sarà rivolta ai dati macro a stelle e strisce dopo quelli ancora una volta deludenti di ieri. Dopo il crollo delle vendite di case esistenti abbiamo assistito a un deciso calo delle unità abitative di nuova costruzione, sui minimi dal 1963. In rialzo ma molto meno delle attese gli ordini di beni durevoli. A questo punto diventa quanto mai fondamentale la prima revisione del PIL del secondo trimestre di venerdì, ma anche il meeting annuale della Federal Reserve del fine settimana, da cui potrebbe emergere un atteggiamento più orientato verso qualche misura di stimolo. Tra le statistiche in calendario oggi ci sono le richieste sussidi alla disoccupazione settimanali e l’indice Fed Chicago Midwest. Dal fronte valutario l’euro resta sugli 1,27 usd mentre il cambio usd/yen vale 84,58. Si allenta la tensione sullo yen, sulla possibilità di un prossimo intervento da parte dell’esecutivo per frenare la corsa della valuta giapponese, che penalizza le esportazioni. Bruxelles mostra un vantaggio dello 0,63%, Parigi un rialzo dello 0,72%, Amsterdam un incremento dello 0,65% e Zurigo un +0,62%. Segno più anche per Francoforte +0,43%, Londra +0,72% e Madrid +0,97%. Tra le singole note si segnalano l’Oreal, Accor e Credit Agricole che stanno registrando buone performance sulla scia dei conti trimestrali.