«Sei un servo delle banche». E tenta di strangolare l’ex ministro Visco

4 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – L’ex ministro Vincenzo Visco è stato aggredito da un passante in strada a Roma. L’aggressione è avvenuta questa mattina nei pressi di piazza di Novella. L’uomo lo avrebbe definito «servo delle banche» e quando Visco avrebbe replicato dicendo che si trattava di stupidaggini, l’aggressore gli avrebbe messo le mani al collo, come per strangolarlo. A quel punto sono intervenuti i passanti per liberare l’ex ministro.

L’aggressore è stato identificato dai carabinieri e sarà indagato per ingiurie, minacce e percosse. Si tratta di un 42enne che abita nella zona dove è avvenuto, il quartiere Trieste a Roma. L’ ingegnere disoccupato, avrebbe insultato Visco per poi spingerlo contro un’automobile parcheggiata, quindi sarebbe scappato. Rintracciato dai militari della Compagnia Parioli, ha spiegato il suo gesto con l’ostilità verso la passata attività ministeriale di Visco, dicendosi pronto a scusarsi con la vittima.

«A nome mio e di tutto il partito voglio esprimere solidarietà a Vincenzo Visco, aggredito questa mattina in strada a Roma. L’episodio è l’ennesima dimostrazione che le continue campagne mediatiche e politiche, spesso generiche se non infondate, possono generare frutti avvelenati. Invitiamo tutti, perciò, ad agire con senso di responsabilità per non mettere a rischio l’incolumità fisica di chi ha avuto l’occasione di lavorare per il Paese e diventare così personaggio pubblico». Lo dice il portavoce della segreteria Pd Matteo Guerini.