Segreto per l’immortalità? È nascosto in talpe e pipistrelli

17 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’aspettativa di vita si allunga sempre di più. Tanto che nel 2050, secondo il Global Watchage Index, il 21,5% della popolazione mondiale, all’incirca 2 miliardi di persone avrà un’età superiore ai 60 anni. Un dato più che raddoppiato rispetto ai 900 milioni.

L’allungamento della vita non assicura, almeno finora, che arriveremo al traguardo in buona salute. Secondo quanto riporta un articolo del Sole 24 ore che cita la ricerca “le malattie degenerative sono in aumento come pure la disparità di aspettativa di vita tra i paesi ricchi e quelli più poveri: nel 1990 era di 5,7 anni ora è di 7,3 anni”.

Per assicurarci una vita più lunga ma in buona salute, gli scienziati solo al lavoro per cercare un vaccino in grado di migliorare lo stato di salute. Numerose sono a questo proposito le ricerche portare avanti su questo fronte si sta muovendo in molte direzioni.

Dagli studi sulla balena artica portata avanti dal biologo Joao Pedro De Magalhaes dell’Università di Liverpool a quella di Vladim Gladyshev, professore di Harvard, “che sta cercando di trovare il kit immortale tra le cellule delle talpe senza pelo, che sono immuni dal cancro, e dal vespertilio di Brandt, un pipistrello microscopico che pesa al massimo 30 grammi e vive più di 40 anni”, l’obiettivo è identificare quello che farà in modo che a 70 anni, potremmo conservarci sani come a 50.

Fonti:

Bowhead Whale

Naked Mole Rat Database

Il Sole 24 Ore

(mt)