Segno più in avvio per le borse europee

15 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza timidamente positiva per le borse di eurolandia, in attesa di conoscere le parole che il presidente della Fed Ben Bernanke pronuncerà nel pomeriggio e la valanga di statistiche a stelle e strisce in agenda. In calendario nel pomeriggio i prezzi al consumo, i salari reali, le vendite al dettaglio, l’Empire State index, la fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan e le scorte all’industria. Sul fronte valutario l’euro sta passando di mano a 1,4091, dopo aver sfondato ieri quota 1,41 dollari sulla mossa a sorpresa della Banca centrale di Singapore di ampliare la banda di oscillazione della propria divisa, puntando ad un apprezzamento graduale. Resta sostenuto l’oro a 1.381 dollari l’oncia mentre il petrolio newyorkese vale poco meno di 83 dollari al barile. Sulle prime rilevazioni Bruxelles mostra un vantaggio dello 0,32% a 2671,42 punti, Parigi un rialzo dello 0,25% a 3828,85 punti ed Amsterdam un incremento dello 0,32% a 342,43 punti. Segno più anche per Francoforte +0,35% a 6478 punti, Londra +0,25% a 5741,53 punti e Madrid +0,12% a quota 10862,3. A livello settoriale pochi i movimenti rilevanti, con media e utility in rialzo di meno di mezza frazione di punto e le materie prime in rosso dello 0,32%.