Secondo uno studio di MyPrivateBanking.com le banche private, fatta eccezione per Nordea, Sal.

18 Giugno 2009, di Redazione Wall Street Italia

La maggioranza delle grandi banche private europee non risponde adeguatamente alle esigenze dei clienti. È quanto emerge da uno studio condotto da MyPrivateBanking.com, la piattaforma indipendente per i clienti delle banche private. Lo studio identifica tre carenze principali delle banche analizzate: I clienti non vengono ascoltati: oltre il 25% dei consulenti sottoposti al test non ha praticamente posto alcuna domanda. Gli investimenti non riflettono le esigenze dei clienti: oltre la metà delle banche ha presentato proposte di investimento che non tenevano debitamente conto della propensione al rischio dei clienti. In oltre il 25% dei casi tali proposte si sono poi rivelate diametralmente opposte alle preferenze della clientela. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

MyPrivateBanking.comChristian Nolterieke, +41(0)71 670 [email protected]