Secondo i risultati di un sondaggio, l’assenza di comunicazione e gli strumenti interdominio im

2 Aprile 2012, di Redazione Wall Street Italia

La società di ricerche di mercato Enterprise Management Associates® (EMA™) e Infoblox Inc. hanno annunciato oggi i risultati emersi da un sondaggio condotto di recente per la valutazione dell’impatto esercitato dalla collaborazione tra team multipli sulle implementazioni di macchine virtuali. Secondo quanto emerso dal sondaggio, le implementazioni di macchine virtuali richiedono un coinvolgimento significativo di più reparti IT, e non solo del team addetto alla virtualizzazione dei server, comprese le divisioni preposte all’amministrazione dei centri dati/sistemi (infrastrutture fisiche), alle attività di networking, alla sicurezza della rete/delle applicazioni, all’archiviazione e all’assistenza per le applicazioni (implementazione e utilizzo). Più del 40% dei rispondenti al sondaggio ha indicato che le rispettive organizzazioni eseguono il provisioning di 500 o più macchine virtuali al mese, fino a raggiungere addirittura le 5.000 unità in alcuni casi. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

InfobloxJennifer Jasper, [email protected]