SEAT-TIN.IT: ENTRO LUGLIO L’ INTEGRAZIONE

17 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’integrazione delle attività di Tin.it in Seat dovrebbe essere completata entro luglio. La
struttura finanziaria della transazione sarà stabilità alla riunione del cda del primo marzo, che esaminerà anche i risultati preliminari del ’99.

Lo ha reso noto un comunicato al termine della riunione di Telecom Italia.

Quanto al progetto di integrazione il consiglio ha dato mandato al presidente Roberto Colaninno di perfezionare le intese preliminari intervenute con gli azionisti di controllo e il management di Seat Pagine Gialle nonché del progetto industriale relativo all’integrazione delle attività.

Tale intese, si ricorda in una nota della società, comportano l’incremento della quota di Telecom in Seat fino al 29,9 per cento del capitale ordinario ad un prezzo di 4,5 euro per azione, cui
seguirà l’integrazione vera e propria tra Tinit e Seat attraverso modalità che sono tuttora in via di definizione. E’ confermata la possibilità per gli azionisti ordinari di Seat che non intendano partecipare al progetto, di aderire ad un’opa
ad un prezzo pari a 4,2 euro per azione.

E’ inoltre allo studio, annuncia la Telcom, la possibilità di ricomprendere nell’offerta le azioni risparmio con uno sconto del 30%.

Il consiglio di amministrazione di Telecom ha anche esaminato l’andamento di Tinit ed ha
annunciato al termine della riunione che gli abbonati al 15 febbraio hanno superato la quota di due milioni e mezzo di cui oltre 700 mila a pagamento.

Gli abbonati generano 700 milioni di
minuto/mese di traffico portando la società ad essere leader di mercato nell’ uso delle e-mail (2,5 milioni al giorno).

Tinit è inoltre il secondo portale italiano con circa 70 milioni di pageview/mese.