SE IL DOLLARO CALA, E’ A RISCHIO RIPRESA ECONOMICA

30 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il dollaro americano continua cedere terreno, toccando oggi il valore piu’ basso degli ultimi sei mesi contro lo yen, cedendo lo 0,7% a quota 123,39 yen.

L’euro, nel frattempo, raggiunge quota 93,69 centesimi di dollaro contro il biglietto verde, il livello piu alto in 15 mesi, in rialzo dello 0,2% dai valori di mercoledi’.

“Il calo del biglietto verde pone un grosso rischio per una una ripresa dell’economia in condizioni non inflazionistiche. Il ribasso del dollaro potrebbe infatti aumentare l’inflazione americana – ha dichiarato Bill Dudley, capo economista di Goldman Sachs – Il rischio e’ significativo perche’ il dollaro e’ gia’ significativamente sopravvalutato”.

“Anche la stessa crescita dell’economia potrebbe essere danneggiata dall’impatto che il calo del dollaro avrebbe sul mercato degli asset finanziari. Con il tempo una discesa del dollaro potrebbe stimolare l’attivita’ economica migliorando la competitivita’ americana, ma bisognerebbe aspettare davvero un tempo molto lungo” ha aggiunto Dudley.