SE BLACKSTONE VENDE, PERCHE’ COMPRARE?

27 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) –
Negli ultimi anni i grandi hedge fund sono stati la croce e la delizia dei mercati ma ora cominciano seriamente a pensare all’Ipo. La punta dell’iceberg è Blackstone, colosso del leveraged buyout che ha speso 160 miliardi di dollari a partire dal 1987 per togliere dal listino le sue prede: il fondo adesso annuncia l’imminente collocamento in Borsa.

Più rapido di lui è stato Fortress Investment, che gestisce fondi hedge e di private equity: ha debuttato in Borsa a febbraio e ha raddoppiato il capitale nel primo giorno di contrattazioni. Anche in Europa gli hedge stanno facendo la fila per andare in Borsa: Polar Capital si è quotata il mese scorso e Marshall Wace ha rastrellato 1,5 miliardi col collocamento. Preso atto del trend, la domanda che nasce spontanea è una: «È bene comprare le azioni che questi fondi mettono in vendita?». No, risponde la maggioranza degli esperti. Perché?

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Prima di tutto perché i gestori di queste società sono molto bravi a identificare i picchi di mercato e quando vendono lo fanno prima di tutto per loro interesse. Poi perché con la quotazione in Borsa gli investimenti in hedge, che molti definiscono «alternativi» cessano di esserlo: nel caso di Blackstone, per esempio, una volta che il fondo avrà quotato le sue azioni, si domandano gli esperti, cosa rimarrà di «privato» a questo colosso del private equity?

I suoi investimenti saranno soggetti allo stesso tipo di analisi di qualunque altra società quotata e probabilmente anche le sue performance si adegueranno. Detto questo, sarà bene seguire il consiglio degli esperti: meglio ignorare queste Ipo e aspettare che i prezzi scendano, per comprare le azioni delle società di investimenti in un secondo momento. Proprio come farebbero i gestori di hedge fund.

Copyright © Bloomberg – Finanza&Mercati per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved