Screen Service, CdA propone rinnovo piano buy back

1 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Screen Service Broadcasting Technologies ha deliberato di sottoporre all’approvazione dell’Assemblea dei Soci, prevista in prima convocazione il 24 gennaio 2011 ed in seconda convocazione il 25 gennaio 2011, il rinnovo del piano di acquisto e disposizione di un numero massimo di azioni proprie pari a non più del 10% del capitale sociale, tenuto conto delle azioni Screen Service già detenute dalla società e dalle società da essa controllate, e comunque nei limiti e per le finalità previste dalla legge e dalle prassi di mercato, in una o più volte. Il buy back è finalizzato a utilizzare le azioni proprie per eventuali acquisizioni, come mezzo di pagamento in ambito di operazioni straordinarie, per regolarizzare l’andamento del titolo e per la realizzazione di piani di stock option a favore di dipendenti, dirigenti e amministratori. L’autorizzazione per l’acquisto verrà richiesta ai Soci per una durata di 12 mesi a far data dall’autorizzazione stessa. L’acquisto delle azioni ordinarie verrà effettuato per un corrispettivo per ogni azione ordinaria che non si discosti più del 20% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nella seduta di Borsa precedente ogni singola operazione. Tali operazioni saranno effettuate secondo modalità operative stabilite dai regolamenti di organizzazione e gestione dei mercati in modo da assicurare la parità di trattamento tra gli azionisti. Alla data odierna Screen Service detiene un totale di 3.879.232 azioni proprie, di cui 455.718 dedicate al portafoglio liquidity provider, pari a circa 2,8% del capitale sociale, per un controvalore complessivo di 2.672.611,98 Euro.