Scapino confermato presidente recupero rifiuti in Confindustria

21 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Corrado Scapino è stato confermato per i prossimi due anni alla Presidenza di UNIRE – Unione Imprese di Recupero al termine dell’Assemblea associativa che lo ha eletto all’unanimità. Lo si legge in una nota. UNIRE rappresenta, all’interno di FISE – Federazione Imprese di Servizi, a livello nazionale e comunitario le imprese che gestiscono attività di recupero e riciclo dei rifiuti. In particolare, di UNIRE (231 aziende attualmente associate che gestiscono circa 3,7 milioni di tonnellate di rifiuti l’anno per un fatturato di circa 400 milioni di euro) fanno parte dieci filiere merceologiche che svolgono attività di recupero di beni diversi: Assorimap (plastica), Gmr (vetro), Sara (acciaio), Unionmaceri (carta), Aira (frantumatori), Anpar (inerti), Raggruppamento Pneumatici Fuori Uso (gomma), Assodem (veicoli fuori uso), Assoraee (elettrici ed elettronici), Conau (abiti usati). Scapino è impegnato da anni nel settore ambientale con diversi incarichi, istituzionali e aziendali: Assessore all’Ambiente della Provincia di Torino dal 1990 al 1995 e manager di aziende impegnate nelle attività di gestione rifiuti.