Scandalo tangenti: l’imbarazzo mal celato di Rajoy

5 Febbraio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Imbarazzato a tal punto da sfiorare il patetismo. Così è apparso ieri il premier spagnolo Mariano Rajoy, durante la conferenza stampa tenutasi a Berlino in occasione del suo incontro con la cancelliera tedesca Angela Merkel per discutere delle riforme economiche portate avanti dal suo governo.

Travolto dalla bufera tangenti e fondi neri che si è abbattuto negli ultimi giorni sul Partito Popolare Spagnolo, il premier spagnolo è apparso visibilmente in difficoltà quando i giornalisti hanno chiesto spiegazioni sui recenti scandali: ‘L’ho già detto sabato e lo ripeto qui: tutto quanto si riferisce alla mia persona e ai miei colleghi di partito è assolutamente falso. Ad eccezione di alcuni dettagli pubblicati sui media” ha risposto Rajoy, senza tuttavia specificare quali siano questi “dettagli”.

Altrettanto infastidita dai reporter è apparsa Angela Merkel che, dopo aver provato a evitare un paio di domande sulla corruzione in Spagna, ha tagliato corto: “Quello che è importante sono le relazioni tra i nostri due paesi”.