SCANDALO INPDAP, MUTUI TROPPO CARI

18 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Mutui ipotecari a tassi di interesse troppo alti? Con un’interrogazione ai ministeri dell’Economia e delle Finanze e della Pubblica Amministrazione, Gino Bucchino, parlamentare eletto nella Circoscrizione estero per il Pd, chiede di conoscere i motivi per i quali il Consiglio di amministrazione dell’Inpdap non abbia ancora emanato il Regolamento che disciplina l’erogazione dei mutui agevolati dell’Istituto di previdenza pubblica per l’acquisto della prima casa e che tra le altre cose fissa anche i tassi di interesse.

Nell’interrogazione il deputato sottolinea che i tassi di interesse dei mutui ipotecari dell’Inpdap sono quelli stabiliti nel 2007 e quindi non adeguati ancora alla costante e apprezzabile discesa dell’Euribor (il tasso stabilito dalla Banca centrale europea) negli ultimi due anni. Bucchino fa notare che l’aggiornamento dei mutui ipotecari dell’Inpdap in conformità agli attuali tassi di interesse regolati dalla Banca Centrale Europea beneficerebbe di migliaia di lavoratori e pensionati che hanno fatto richiesta o richiederanno il mutuo “agevolato” dell’Inpdap.

Non farti raggirare da nessuno. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno, clicca sul
link INSIDER

Il parlamentare interroga quindi i ministeri competenti su quali misure intendano adottare per verificare i motivi per i quali il Consiglio di amministrazione dell’Inpdap non abbia ancora emanato il Regolamento 2009 per la concessione dei mutui ipotecari agli iscritti alla propria Gestione creditizia; per sollecitarne l’emanazione; per accertarsi che la nuova delibera tenga debitamente conto dell’evoluzione dei tassi di interesse dei mutui ipotecari per garantire un trattamento equo e corretto ai lavoratori dipendenti e ai pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali dell’Inpdap.

Copyright © 9Colonne. All rights reserved