SCANDALO IMCLONE: ANCHE CONGRESSO USA INDAGA

13 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Lo scandalo che ha colpito il colosso del biotech ImClone Systems (IMCL – Nasdaq) e il suo farmaco sperimentale contro il cancro (Erbitux), giovedi’ ha raggiunto il Congresso Usa, il giorno dopo che le autorita’ hanno arrestato l’ex amministratore delegato Samuel Waksal
, accusato di insider trading.

Una commissione della Camera dei Rappresentanti ha programmato un’udienza per investigare se la societa’ che ha base a New York, abbia ingannato gli investitori e i pazienti malati di cancro circa le prospettive del farmaco Erbitux.

Il panel intende inoltre in che modo la revisione ‘segreta’ della Food and Drug Administration’s sul farmaco abbia contribuito a determinare le azioni illegali.

Harlan Waksal, l’attuale amministratore delegato del gruppo, dovra’ rispondere a pesanti domande sulla vendita delle proprie azioni di Imclone effettuata il 6 dicembre, due giorni dopo un meeting con i funzionari della FDA sul farmaco in questione.

“Vogliamo determinare cosa sapeva in merito all’approvazione o meno di Erbitux, quando di preciso era venuto a conoscenza delle informazioni e se queste abbiano contribuito alla vendita delle azioni” ha dichiarato Ken Johnson, portavoce del presidente della Commissione House Energy and Commerce Chairman Billy Tauzin, un repubblicano della Louisiana.

Uno dei legali di Waksal ha negato che il suo cliente abbia venduto le azioni per informazioni ricevute su Erbitux dalla FDA.

Anche Samuel Waksal, arrestato mercoledi’, e’ stato citato in giudizio a testimoniare.

“Partecipera’ certamente all’udienza – ha dihciarato Scott Tagliarino, portavoce per Samuel Waksal. Tagliarino non ha voluto rilasciare commenti in merito all’eventualita’ per il suo cliente di di invocare il quinto emendamento, come atteso largamente dall’opinione pubblica.

Intanto mercoledi’ la Securities and Exchange Commission
(SEC, la Consob americana) ha confermato di aver accusato formalmente l’ex amministratore delegato di ImClone Systems (IMCL – Nasdaq), Samuel Waksal.
Lo scandalo della vendita di azioni ha coinvolto anche la regina del fai-da-te americana, b>Martha Stewart
che, secondo indiscrezioni, in quanto grande amica di Waksal, avrebbe saputo in anticipo della bocciatura del farmaco anticancro da parte dell’FDA e venduto le proprie azioni di IMCL.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA