Scandalo fondi previdenziali: dopo medici e giornalisti, tocca ai ragioneri

12 Novembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK – Si allunga l’elenco degli scandali a danno delle casse di previdenza dei professionisti. L’ultimo in ordine temporale è arrivato con l’arresto di ieri di Paolo Saltarelli, ex Presidente della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Ragionieri, trasferito a San Vittore per aver intascato una mazzetta da un milione di euro in cambio della gestione di circa 630 milioni di euro di contributi previdenziali dei ragionieri ad Adenium Sgr, societa’ controllata da Sopaf, dei fratelli Magnoni a loro volta arrestati nel maggio scorso.

Ma quella della cassa dei ragionieri è solo la punta di iceberg di una serie di reati di corruzione attualmente al vaglio dei magistrati che stanno portando al depauperamento delle pensioni dei professionisti italiani.

Tra le più clamorose indagini degli ultimi mesi, i soldi svaniti nei paradisi fiscali della cassa dei giornalisti Inpgi e dell’Enpam, quella dei medici.