Sbancano il casino’ usando lenti a infrarossi: arrestati

14 Ottobre 2011, di Redazione Wall Street Italia
Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Torino – Vincite super a poker nel casinò Les Princes di Cannes, ma sempre con l’attenzione a non sbancare per non dare nell’occhio.

Gianfranco Tirrito, 53 anni, di Borgaro Torinese, e Rocco Grassano, 55 anni, di Torino, avevano trovato la gallina dalle uova d’oro: mazzi di carte truccate segnate sul dorso, decifrabili con particolari lenti a contatto a raggi infrarossi. Che venivano indossate da Stefano Ampollini, 54 anni, di Medesano (Parma), il giocatore della banda.

I tre sono stati arrestati, il primo mentre era ancora al tavolo da gioco, insieme al croupier francese compiacente che li aveva aiutati a introdurre i mazzi segnati. La sera dell’arresto Ampollini aveva già vinto ventimila euro. Gli agenti della squadra mobile hanno accertato che, una volta tornati a casa, i componenti della banda, tutti pregiudicati per reati vari, si davano alla bella vita tra auto lussuose e scuole private in centro per i figli.

I tre, secondo quanto accertato, erano già stati ad agosto nello stesso casinò e la polizia sta verificando se possano avere colpito in altri centri di scommesse della Francia meridionale o del nord Italia.

Copyright © Leggo Italia. All rights reserved