Sangalli: ripresa modesta e fragile, serve la riforma fiscale

24 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – “Seppure nel 2010 l’andamento del Pil sarà accompagnato da un segno positivo, la ripresa si prevede modesta e fragile, insidiata anche dall’aumento della disoccupazione con conseguenze negative su reddito e consumi”. E’ quanto dichiarato dal presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, dopo la presentazione delle nuove previsioni macroeconomiche elaborate dall’Ufficio studi. Sangalli ha chiesto quindi di “potenziare la protezione sociale e procedere con le riforme strutturali, in particolare la riforma del sistema fiscale con la riduzione a partire dai redditi da lavoro. Partire subito con un confronto, definendo tempi e modalità sarebbe un buon viatico per aumentare la fiducia”. Quanto al decreto legge allo studio del Governo sugli incentivi ai consumi, atteso per lunedì sul tavolo del Consiglio dei ministri, Sangalli ha affermato che “tutto ciò che va nella direzione di sollecitare la domanda interna e aiutare chi ha più sofferto durante la crisi ci trova consenzienti e favorevoli”.