San Pellegrino a caccia di giovani talenti

24 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Premiare il merito e il talento, accrescere la conoscenza in settori importanti per l’Italia, avvicinare i giovani al mondo del lavoro e delle aziende: questi alcuni degli obiettivi del secondo Premio Sanpellegrino Campus, (http://www.sanpellegrino-corporate.it/campus.aspx). Un riconoscimento istituito dall’azienda nel 2011 che ha coinvolto oltre quaranta ragazzi che hanno partecipato al bando e dato voce a oltre 20mila giovani tra laureati e studenti attraverso le due ricerche che hanno fotografato i loro sogni, aspettative e difficoltà nel loro rapporto con il mondo del lavoro.

Il premio rientra nel più vasto progetto Sanpellegrino Campus, un vero e proprio “laboratorio” che l’azienda ha deciso di lanciare come novità 2013. Si tratta di un grande cantiere che nasce con l’obiettivo di unire il mondo dell’Università e della Ricerca con quello delle aziende e del lavoro. In altre parole l’azienda offre loro l’opportunità di fare un’esperienza pratica sul campo e apre le porte dei suoi stabilimenti per insegnare quali sono le professionalità, le competenze e le qualifiche richieste per lavorare in una grande azienda che opera in un settore molto complesso e competitivo come quello delle acque minerali.

Per dare voce alle loro aspettative, Sanpellegrino crea inoltre uno “sportello digitale” (http://www.sanpellegrino-corporate.it/rapporti-campus.aspx) che raccoglie e propone mensilmente i “Rapporti Campus”, ovvero ricerche e indagini sulle aspirazioni e i bisogni dei giovani, tesi universitarie e studi sul mondo dell’acqua minerale.

Il premio, realizzato in collaborazione con Tesionline, è rivolto a neolaureati e laureandi che si siano interessati di “Acqua e Benessere”, “Sostenibilita’ Ambientale ed Economica” e “Made in Italy”. Le categorie scelte quest’anno rappresentano tre aree importanti per l’economia e il benessere del nostro Paese. I lavori saranno giudicati da una giuria di esperti, tra cui docenti universitari, giornalisti e membri del gruppo Sanpellegrino.