San Francesco su Kickstarter. Anche grazie al Papa

13 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Papa Francesco travolge anche Kickstarter e il mondo delle piattaforme di finanziamento online. Un progetto per il restauro di una chiesa ottiene una somma consistente di fondi in poco tempo, grazie all’interesse suscitato da Bergoglio.

Il nome Francesco ha sicuramente contribuito a dare una bella spinta ai potenziali finanziatori del piano.

L’idea di restaurare il convento di San Francesco d’Assisi a Roma sarà possibile, riporta Kickstarter, non grazie all’aiuto del governo italiano, che possiede la chiesa ed è responsabile della sua manutenzione, ma a un’iniziativa di crowd-funding.

I frati francescani infatti, in linea con la tradizione di cercare elemosine solo per quelli che ne hanno bisogno, hanno fatto partire questa iniziativa grazie a KickStarter, la piattaforma Usa dove si raccolgono investimenti per vari tipi di progetti, da imprenditoriali a visionari a benefici.

Sperano di raggiungere i 125 mila dollari, con i quali potranno restaurare varie parti della chiesa romana nel quatiere di Ripa, sul Lungotevere.

Non si tratta di un’impresa facile, bisogna dirlo, ma c’è chi in un solo giorno è riuscito sempre grazie a =KickStarter e con una bella promozione e conoscenze in tutto il mondo, a reperire un milione in un giorno. Per la cronaca si tratta di Neil Young, che ha appena lanciato un nuovo lettore digitale di musica ad alta qualità (Pono).

Chi decide di investire poi, ha poi diritto ad una parte dei guadagni e nel caso della chiesa, qualora la cosa andasse in porto, tutti i donatori avranno i loro nomi posizionati sui pannelli commemorativi situati all’ingresso della cella di San Francesco d’Assisi e sul sito dedicato al restauro.

Qualora invece la somma raccolta fosse superiore a quanto richiesto, i frati hanno deciso di restaurare anche altre parti del convento. Il tutto dovrebbe durare almeno cinque mesi e finire il 30 settembre 2014.
La riapertura ufficiale della cella restaurata invece dovrebbe avvenire il 4 ottobre 2014.