Salute, Italia: terzo sistema più efficiente al mondo. Primo in Europa

8 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

SAN FRANCISCO (WSI) – Una buona notizia per la sanità italiana arriva direttamente da Bloomberg, che ha stilato una classifica in cui il nostro sistema sanitario è oggi considerato il terzo più efficiente a livello globale, mentre sul gradino più alto del podio troviamo Singapore. È una delle poche classifiche in cui l’Italia risulta prima in Europa.

Dai dati raccolti dall’agenzia americana emerge che il costo medio annuo pro capite per l’assistenza sanitaria in Italia è di 3032 dollari ( 9,0 % del PIL) rispetto a Singapore dove si spendono 2426 dollari ( 4,5% del PIL). Ma come funziona l’assistenza sanitaria in Italia? Il governo centrale italiano controlla la distribuzione del gettito fiscale per l’assistenza sanitaria finanziata pubblicamente (Servizio Sanitario Nazionale, o SSN) e definisce un pacchetto nazionale di prestazioni minime da offrire a tutti i residenti in ogni regione – i “livelli essenziali di assistenza” (Livelli Essenziali di Assistenza, o LEA).

Le 19 regioni e le due province autonome hanno responsabilità per quanto riguarda l’organizzazione e la fornitura di servizi sanitari attraverso le unità sanitarie locali (ASL). Le regioni godono di notevole autonomia nella determinazione della struttura dei loro sistemi sanitari e le ASL sono gestite da un amministratore delegato nominato dal governatore della regione, e le forniture di cure primarie, cure ospedaliere, la salute pubblica, medicina del lavoro, e l’assistenza sanitaria relative all’assistenza sociale. Il SSN riguarda tutti i cittadini e residenti, anche gli stranieri con regolare permesso di soggiorno anche se dal 1998, per  gli immigrati clandestini è stato concesso l’accesso ai servizi di base.

Gli italiani, secondo la classifica stilata da Bloomberg, godono di ottima salute e siamo davanti anche ai cugini francesi. Ad essere presi in considerazione  elementi come il tasso di mortalità, le condizioni igienico sanitarie generali del paese e soprattutto l’assistenza sanitaria, tutti elementi che portano il nostro paese ad avere una delle più alte aspettative di vita del mondo arrivando a 82,5 anni.